Author: ilsorrisodelletorrinord (Page 1 of 3)

ortodonzia

ALLINEATORI

Vi ricordate il personaggio di Lisa dei Simpson e il “baffo” che doveva portare per correggere la posizione dei suoi dentini?
Nell’immaginario collettivo l’apparecchio ortodontico non ha mai avuto un grande successo soprattutto a causa del suo effetto visivo;  in questi anni invece la tecnologia su cui si basano gli apparecchi, sia mobili che fissi, è notevolmente progredita,  anche in relazione al loro impatto estetico: miglioramento costante dei materiali e innovazione hanno portato sul mercato nuovi prodotti, più efficienti e più orientati alle esigenze del paziente.
Nel nostro studio, quando le condizioni cliniche lo consentono, utilizziamo gli allineatori invisibili che rappresentano attualmente la tecnica esteticamente meno invasiva nella vita di tutti i giorni.
Comodi, trasparenti e senza ganci metallici, sono creati su misura del paziente e sostituiti con nuovi set man mano che i denti di spostano fino al raggiungimento della posizione finale prevista. Il paziente nel corso del trattamento verrà in studio con cadenza regolare per delle visite di controllo e, mentre i suoi denti  raggiungeranno gradualmente il sorriso desiderato, potrà condurre la sua vita senza nessun motivo di imbarazzo. Gli allineatori potranno essere tenuti giorno e notte ed essere facilmente rimossi sia per gustarsi i pasti sia per lavare i denti con spazzolino e filo interdentale mantenendo così al meglio la propria igiene e salute orale 
Ma quali sono i casi in cui è possibile intervenire con gli allineatori? Generalmente possiamo utilizzarli in caso di affollamento dentale, quando lo spazio disponibile nell’arcata non è sufficiente, o, al contrario, in caso di arcata con spazio in eccesso; possiamo ancora sfruttare gli allineatori quando riscontriamo problemi di morso: incrociato, quando le arcate sono disallineate, profondo, quando i denti superiori si sovrappongono in modo significativo su quelli inferiori, o inverso, quando i denti inferiori sporgono oltre i denti anteriori.
Ricordatevi però che soltanto il proprio dentista, con una visita accurata, può individuare le reali necessità e la terapia migliore. Venite in studio e sapremo darvi il giusto consiglio riconoscendo le vostre reali esigenze.
alito cattivo

Alito cattivo, basta saperlo affrontare.

Vi siete mai trovati in imbarazzanti situazioni in cui non sapevate da che parte girarvi a causa dell’alito cattivo? Può capitare, ad alcuni però succede più frequentemente e in quel caso è meglio cercare di capire di cosa si tratta e individuarne le cause.

L’alitosi è un disturbo che può colpire persone di tutte le età, può avere un carattere transitorio oppure persistente, solitamente è legata a problemi legati al cavo orale e in casi sporadici a cause mediche di natura diversa.

Read More

Esiste la dieta per avere denti sani?

shutterstock_207333514Ebbene sì, esiste uno stretto legame tra dieta e denti sani.

La bocca è assimilabile, infatti, è un delicato ecosistema, che per mantenere il suo equilibrio ha bisogno di cure attente e continue. Queste, oltre all’indispensabile igiene, includono una selezione corretta di cibi e bevande.

Si mangia, in media, 4 volte al giorno, di conseguenza ogni pasto espone la dentatura a ripetute minacce. L’occasione più dannosa per la salute della bocca è purtroppo il momento dell’aperitivo, molto amato dal 30% degli italiani, e dal 51% dei ragazzi tra i 21 e i 24 anni. Con qualche piccola attenzione nella scelta dello snack e della bevanda (come sgranocchiare verdure colorate e un calice di vino), potremo godere del piacevole momento di pausa, in tutto relax!

Read More

Fluoro ai bambini, sì o no?

Scoprilo subito!

 

Il fluoro è un minerale in grado di fornire robustezza e resistenza al tessuto dentale, oltre a contrastare gli attacchi della placca batterica.

Per anni infatti le gocce o le compressine di fluoro sono state considerate un elemento prezioso per la prevenzione delle carie dei bambini, ma secondo gli ultimi studi e le nuove indicazioni del Ministero della Salute, l’unico fluoro utile è quello contenuto nel dentifricio e usato in modo locale.

Read More

Protesi fissa o mobile?

Nel nostro studio affrontiamo la terapia di riabilitazione protesica fissa, mobile o rimovibile, e implantologica.

Purtroppo, a causa di una parodontite (o piorrea, una patologia infiammatoria che – se non curata – porta alla distruzione dei tessuti che assicurano sostegno e stabilità ai denti) o di un trauma, è necessario sostituire il dente perso con una protesi.

periodontal-disease

Non solo per ripristinare l’estetica del sorriso, eliminando l’ansia dello stare a contatto con altre persone, ma per riabilitare la corretta funzione fonatoria e masticatoria.

Read More

Riflessioni di una dentista, in una domenica autunnale…

internet-tea-time-picjumbo-comMi rendo conto di quanto sia difficile, in un periodo di sconti urlati via internet e di  coupon con prestazioni gratuite, raccontare la serietà e qualità del proprio lavoro ai nuovi pazienti.

Le terapie proposte dal dentista devono seguire un piano di cura, studiato dopo una PRIMA VISITA ACCURATA, questa è la prima regola.

Un accurato incontro preliminare per raccogliere l’intera storia medica precedente del paziente, è fondamentale.

Per noi è indispensabile considerare la bocca nel suo insieme.
Mi preme chiarire l’idea che bisogna affidare la cura della bocca ad un professionista che consideri tutti i tuoi problemi di salute della tua bocca.

Read More

Page 1 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén